apertura_3185

Visita alla caserma dei vigili del fuoco

Il Centro Giovanile B-side incontra i vigili del fuoco per il progetto “Giovani reporter per la sicurezza”.

Tra le varie uscite fatte in questo periodo primaverile, noi ragazzi del B-side siamo andati a visitare una caserma dei vigili del fuoco; per la precisione siamo stati ospiti del “Comando provinciale dei vigili del fuoco di Roma – Distaccamento Danilo Di Veglia”. Una sede operativa che si trova nel nostro quartiere ma che abbiamo scoperto ha alcuni ambiti di intervento anche nel resto d’Italia.

img-20180705-wa0008

Ad accoglierci è stato un vigile del fuoco con vent’anni di esperienza che ci ha raccontato come funziona una caserma e quali unità esistono.

Ci ha poi introdotto le varie unità presenti partendo dall’unità di base: il Soccorso Tecnico Urgente, che arriva nella zona, mette tutto in sicurezza e poi passa la palla ad altri organi competenti.  Poi ci ha spiegato che su ogni mezzo di primo soccorso c’è una squadra composta da 5 uomini di cui uno è il caposquadra, generalmente il caposquadra è colui che ha più esperienza. Quando si arriva sul posto si potrebbe trovare una situazione più grave del previsto e in quel caso si può chiamare l’intervento di altre squadre o il sostegno dell’autobotte.

Altri due nuclei molto importanti presenti nel corpo dei vigili del fuoco sono: il nucleo NBCR e il nucleo SAF. Il primo, l’NBCR è il nucleo del Nucleare Biologico Chimico Radiazioni e si occupa ed interviene appunto in questi ambiti. Il secondo, il SAF è il nucleo Speleo Alpino Fluviale sono persone specializzate in arrampicate e nell’utilizzo di corde per calarsi ed arrampicarsi.

La cosa che più ci ha sorpreso è stato scoprire che all’interno di una caserma in zona Tuscolana a Roma c’è un’unità pronta ad intervenire nelle grandi catastrofi in tutta Italia come terremoti e alluvioni, un’unità che è pronta a partire in un’ora per dirigersi sul campo ovunque ci sia bisogno. Pensate che hanno tutti degli zaini pronti per queste occasioni dove all’interno c’è tutto il necessario per l’igiene personale e il vestiario, dal momento in cui scatta l’allarme l’unità diventa operativa e parte. Questa unità ha preso parte a tutte le ultime catastrofi come il terremoto a L’Aquila, quello ad Amatrice, ad Ischia, ma anche a Rigopiano dove pensate per arrivare sul posto dopo il viaggio in camion arrivati ad un certo punto era impossibile andare oltre, sono quindi dovuti scendere e con lo zaino in spalla fare una camminata nella neve altissima  per quasi otto ore per poi iniziare il lavoro più duro sul campo. Tutto questo per salvare delle vite.

comando-vigili-del-fuoco-tuscolano

Per “allenarsi” hanno ha disposizione il cosiddetto “Castello di manovra”, un finto palazzo che a volte veniva anche dato alla fiamme per fare delle esercitazioni cosa che non è più possibile dopo l’introduzione del decreto legge 81, DL 81. Sempre per via di questo decreto legge, che tratta i temi della salute e della sicurezza sul lavoro,  gli è stato tolto il palo con il quale i vigili del fuoco si calavano dalla stanze superiori per arrivare ai camion.

Con l’occasione abbiamo posto alcune domande e curiosità ai vigili del fuoco che con estrema disponibilità ci hanno risposto, di seguito vi inseriamo alcune domande con le relative risposte:

INTERVISTA AI VIGILI DEL FUOCO

BREVE RIASSUNTO DELL’INTERVISTA CHE CI HANNO CONCESSO I VIGILI DURANTE LA VISITA

Vi è mai capitato di soccorrere ragazzi della nostra età?

Si spesso i ragazzi adolescenti tornano a casa sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o ubriachi, e quindi capita che si addormentano o addirittura svengono, e, nei casi più gravi, vanno in coma etilico rimanendo così bloccati in casa e a noi spetta il compito di buttare giù la porta di casa… vi lascio immaginare le facce delle madri e dei padri quando entrando in casa trovano il figlio/a in quello stato.

Quali sono le maggiori cause d’incendio?

Fughe di gas.

Quali sono le procedure da effettuare durante un incidente stradale se c’è un ferito?

Allora durante un incidente stradale spesso intervengono diversi corpi dello Stato (118, Vigili urbani, Polizia) e quindi si entra nel campo delle competenze a seconda del tipo di intervento che si deve fare; il linea generale a noi spesso spetta il compito di mettere in sicurezza gli eventuali feriti e la zona. Per farvela breve spesso dobbiamo intervenire sulla macchina con attrezzi per allargare il metallo o tagliarlo e dare quindi la possibilità di tirare fuori eventuali persone bloccate all’interno.

Come bisogna comportarsi se c’è un incendio?

Per prima cosa chiamateci, immediatamente chiamate il 112, che oramai è il numero unico per le emergenze.

Ci racconti il tuo intervento più cruento?

Gli interventi più brutti sono quelli in cui sono coinvolti i bambini, perché sono scene che ti rimangono in mente per tutta la vita.

 In conclusione vorremmo ringraziare di cuore tutti i vigili del fuoco della caserma per la loro disponibilità e simpatia, augurandovi ancora un buon lavoro!

Grazie, grazie, grazie

I ragazzi e le ragazze del Centro Giovanile B-side.

Tags:

Related Articles

tom-and-jerry

Tom e Jerry censurati

def

Sei gradi di separazione

Tutti salvi

Comments are closed.